Eurocluib

Il tesoro degli Ebrei

Il tesoro degli Ebrei

AUTORE: Luciano Canfora

PAGINE: 300

CODICE PRODOTTO: 879056

EDIZIONE: LATERZA

PREZZO EDITORE: 22.00 €

PREZZO OFFERTA: 6.90 €



Il grande storico racconta come finì l'indipendenza dello Stato ebraico

Con un accurato lavoro sulle fonti, Canfora mostra i moventi alla base dei saccheggi operati dagli aggressori romani sulle ricchezze del Tempio di Gerusalemme.

Per conoscere la storia della fine dell¿indipendenza dello Stato ebraico bisogna compiere un lungo viaggio a ritroso nel tempo, all¿epoca della conquista del Medio Oriente, in particolare dell¿area siro-palestinese, da parte delle legioni romane. Qui, nel 63 a.C., Gneo Pompeo Magno fece irruzione con le sue truppe nel Tempio di Gerusalemme saccheggiando il ¿tesoro di stato¿ degli Ebrei. E sempre qui, oltre un secolo dopo (nel 70 d.C.), l¿imperatore Tito distrusse il Tempio di Gerusalemme e depredò il tesoro, frutto del contributo di tutte le comunità ebraiche. Attraverso un minuzioso lavoro sulle fonti coeve e successive, Luciano Canfora si addentra in una vicenda che ancora ci riguarda e individua nell¿interesse economico, e nell¿odio atavico verso gli Ebrei, il movente del loro primo genocidio.

«Finché sarà in piedi il Tempio, si ribelleranno.» Profezia di un capo militare romano all¿assedio di Gerusalemme nel 70 d.C.

Luciano Canfora è professore emerito dell¿Università di Bari. Dirige i ¿Quaderni di storia¿ e collabora con il ¿Corriere della Sera¿. Tra le sue ultime pubblicazioni: La scopa di don Abbondio. Il moto violento della storia; Il sovversivo. Concetto Marchesi e il comunismo italiano; Fermare l¿odio; La metamorfosi.